martedì 3 giugno 2014

Trapianti, cure e grandine

Grandinata imprevista sui peperoncini e sull'orto. Cinque minuti di furia distruttrice compromettono cinque mesi di cure e speranze.

Foglie di Capsicum chinense rovinate dalla grandine

Una folata improvvisa mi ha distolto dalle mie occupazioni. Procedevo di buon passo nei lavori di ristrutturazione di casa, proprio accanto a quattro grossi vasi di peperoncini Capsicum chinense. Ma ecco che l'impeto del vento ha iniziato a scuotere gli alberi. Una nube tenebrosa si avvicinava velocemente da dietro il monte. Il tempo di raccogliere gli attrezzi di lavoro e la furia distruttrice si è abbattuta …sui miei peperoncini.

Poteva andare sicuramente peggio. Le piante sono ancora vive ma sono rovinate; sì, sono diventate brutte. Non riflettono più la cura e le attenzioni con le quali le ho accudite per diversi mesi.

Foglie di Capsicum chinense rovinate dalla grandineFoglie di Capsicum chinense rovinate dalla grandine

Eppure, tutto procedeva per il meglio. La prima settimana di maggio, avevo proceduto al trapianto nell'orto della maggior parte delle piantine. Altre le avevo conservate per disporle in quattro grossi vasi, davanti all'ingresso di casa.

Trapianto di Capsicum chinense nell'orto pacciamato

Nei vasi, le piante si sono sviluppate più rapidamente. La presenza del muro di sassi mantiene la temperatura più alta durante la notte e protegge dal vento freddo …ma non dalla grandine.

La sola pianta che si è salvata è questo 'White habanero'. Sono riuscito a proteggere il vaso utilizzando la prima cosa che mi è capitata sotto mano: la scopa di saggina della cucina. Chiaramente è arrivato il puntuale rimprovero di mia moglie, per l'uso inconsiderato (secondo lei) dello strumento. Io comunque non lo rimpiango: scopa bagnata ma pianta salvata. Purtroppo gli altri vasi non hanno avuto la stessa fortuna.

Piante di Capsicum chinense in vaso rovinate dalla grandine

Anche l'orto ha avuto i suoi danni. La maggior parte delle piante mostra il passaggio della grandine. Ma io vedo principalmente i peperoncini rovinati anche perchè le insalate non si ammirano e si sostituiscono più facilmente.

Capsicum chinense e altri ortaggi nell'orto, rovinati dalla grandine

È stata una brutta giornata; conclusasi male. Dall'iniziale entusiasmo per l'avanzamento dei lavori alla mestizia della sera. Ma forse, il peggio doveva ancora venire. Durante la notte, tutte le piante si sono seccate e se ne sono andate in una straziante agonia… poi mi sono svegliato. Il sogno, anzi, l'incubo era finito.

Fortunatamente la notte porta consiglio. La mattina seguente ho riesaminato le mie piante senza più nessun'aspettativa particolare. Le foglie sono certamente rimaste brutte e rovinate ma i fiori erano ancora intatti.

Boccioli di Capsicum chinense Bhut Jolokia

Questo fiore di 'Chocolate habanero' è stato strappato dal vento ma è rimasto il frutto, piccolo sì, ma vegeto.

Primo Capsicum chinense Chocolate habanero

Tutte le piante hanno conservato illesi i fiori e i primi frutti.

Fiore di Black namaqualand.jpg
Capsicum annuum 'Black namaqualand'

Anche i frutti di questo Capsicum annum sono in ottima forma. Avrebbe dovuto essere uno 'Scotch bonnet' (quindi Capsicum di specie chinense) ma le foglie tradiscono la specie annuum o forse un ibrido. Vedremo…

Frutto di Capsicum annuum venduto per Scotch bonnet

Il ritorno del sole dopo le abbondanti precipitazioni sta ora favorendo la ricrescita. Speriamo di dimenticare al più presto questo episodio…


Vota:
2 voti

7 commenti :

manù - mercoledì 4 giugno 2014
bionieri.ning.com
Caspita!!! mi dispiace davvero! qui per fortuna non è arrivata! Quest'anno sto mettendo un po' più di energia, per quanto posso, nel mio micro orto e tu sei sempre un esempio, spero che i tuoi peperoncini si riprendano!
ce lo posti il tuo articolo su Bionieri? Grazie ciao manù

Cristian - mercoledì 4 giugno 2014
Ciao Manù e grazie per l'incoraggiamento. Ho appena messo foto e link su Bionieri. Auguri.

maza - mercoledì 4 giugno 2014
mi dispiace Cristiano, :( così è l'avvicendarsi della vita dell'ortolano, del vignaiolo, del contadino...croci e delizie;
vedrai, i tuoi frutticini ti daranno ancora tante soddisfazioni, un caro saluto, Marines

Jay - giovedì 5 giugno 2014
Per fortuna, la natura è fortissima, "concepita" per tenere duro anche nelle situazioni più avverse, e soprattutto per ... riprodursi. Hai notato infatii che nonostante la perdita delle foglie, la frutta sopravvive. Bene che tu abbia potuto salvare il white habanero - sono d'accordo con te: val bene una scopa !!!
Dame, i disastri ai peperoncini sono dovuti per lo più agli animali di casa che s'incaricano di rovesciare i vasi, o fare la lotta nel bel mezzo, o farci i bisognini e bruciare tutto ...
Pazienza, pazienza, al finale raccoglieremo pur sempre delle soddisfazioni. Coraggio Cristiano !

Cristian - venerdì 6 giugno 2014
Grazie a tutte per il sostegno.
Un po' come dice Jay, tutta la creazione è concepita in modo impressionante. Osservandola con umiltà, c'è sempre da imparare...
Ora inizio già a vedere il verde chiaro delle nuove foglioline. :)

Andrea - sabato 28 giugno 2014
flipperh8.blogspot.it
Spero si siano riprese, ma suppongo proprio di si! vento e grandine sono una piaga per queste piante.. quando si passa outdoor da immaccolate e stupende a bucherellate,mangiucchiate ecc... ma è cosi' poi quando si raccoglie sparisce tutto :) comunque hai e stai facendo un gran bel lavoro e foto a dir poco spettacolari! complimenti

Cristian - lunedì 30 giugno 2014
Ciao Andrea. Le piante si sono riprese ed ho cominciato anche a consumare i primi habanero... Entro breve arrivano le foto.
Bello anche il tuo blog. Lo seguirò. Grazie.
Aggiungi un commento:
  • Pseudonimo
  • EmailL'email non sarà pubblicata
  • Url Puoi indicare il tuo sito o blog
  • Commento Il codice HTML è disabilitato
  • Controllo di sicurezzaPer validare il commento, inserisci il risultato del calcolo nel campo seguente
    8 + 7 =  

Categorie

Articoli più consultati

Utimi articoli

Archivi

Tag

Libri consigliati

La Coltivazione Familiare del Grano
Per l'indipendenza alimentare
Voto medio su 5 recensioni: Buono
€ 5
Permacultura per l'Orto e il Giardino - Libro
Esperienze e suggerimenti pratici per raggiungere l’autosufficienza in un piccolo pezzo di terra
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 14
Guida Pratica alla Permacultura - Libro
Come coltivare in maniera naturale Giardini, Orti e Frutteti
Voto medio su 19 recensioni: Da non perdere
€ 19.5
Agricoltura Sinergica - Libro
Le Origini, l'Esperienza, la Pratica
€ 20
L'Orto Sinergico - Libro
Guida per ortolani in erba alla riscoperta dei doni della terra
Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere
€ 13
Coltivare e Allevare per l'Autosufficienza della Famiglia - Libro
Ortaggi, Frutta, Vino, Olio, Latte, Uova, Carni, Miele
€ 9.9
Le Case in Paglia - Libro
Come costruire edifici, uffici, capanne o cottage sostenibili, economici, efficienti e sicuri utilizzando le balle di paglia
Voto medio su 4 recensioni: Buono
€ 18.9
Forni in Terra Cruda - Libro
Manuale pratico illustrato di autocostruzione
€ 12
Fare in casa Vernici Naturali - Libro
Ricette e consigli per proteggere e abbellire il legno senza inquinare
€ 14

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti (per proporti pubblicità e servizi). Chiudendo questo banner, continuando a consultare questa pagina o continuando a navigare su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sulla pagina Informativa sui cookies.Accetto